Il quaderno di campagna è un documento assai utile per le cantine e per le aziende enologiche e vitivinicole. Oltre ad essere obbligatorio per legge ci sono diversi motivi per cui esso non può mancare. Ad oggi sempre più cantine si affidano a software per la compilazione del quaderno di campagna, tant’è che si parla di quaderno di campagna elettronico.

Garantire prodotti controllati
Il primo scopo del quaderno di campagna è quello di garantire, ai consumatori e a coloro che devono effettuare i controlli, di poter risalire facilmente al produttore.
Il documento infatti possiede tutti i dati anagrafici che riguardano l’azienda ma anche quelli che sono relativi al suo titolare.
Tali dati, che si trovano sempre nella prima pagina del quaderno di campagna, offrono dunque una panoramica completa del prodotto e dell’azienda, agevolando pertanto eventuali controlli che verranno effettuati sul suddetto prodotto.

Controllo su tutte le fase di produzione
Le aziende vitivinicole sono obbligate a redigere le pagine del quaderno di campagna in quanto, per l’articolo 3 del Regolamento CE 178/2002, esso permette di seguire tutte le fasi di produzione del prodotto.
In essa sono presenti tutti i passaggi che hanno permesso di poter realizzare quel determinato vino o di produrre l’uva che verrà utilizzata per la realizzazione del vino stesso.
In questo modo, la sicurezza per i consumatori potrà essere maggiore, visto che conosceranno tutti i dati che riguardano il prodotto che si trova sulla loro tavola. Il quaderno di campagna infatti si interfaccia con il sistema di tracciabilità e rintracciabilità del vino.

Tutela dei consumatori e salvaguardia ambientale
Il software quaderno di campagna sarà anche un valido alleato per aziende viticole e cantine, visto che in esso è racchiusa tutta la normativa relativa ai trattamenti fitosanitari (Decreto Legislativo n. 150 del 14/08/2012).
Questo documento, presente nel quaderno di campagna elettronico, è essenziale in quanto offre la possibilità di effettuare degli interventi a basso impatto ambientale, ovvero offre la possibilità, agli addetti che si occupano di svolgere tale mansione, di adoperare prodotti e quantità che non danneggino l’ambiente e tanto meno la salute del consumatore.
Nel quaderno di campagna elettronico dovranno anche essere annottate tutte le varie quantità e motivazioni per le quali, quel trattamento, è stato effettuato.
Anche in questo caso, i controlli saranno migliori grazie al quaderno di campagna elettronico, visto che sarà possibile poter ottenere tali informazioni con precisione e a velocità elevate.
Inoltre, l’autocontrollo alimentare fornisce un’ulteriore motivazione che permette di capire quanto tale documento sia importante, visto che il produttore, grazie al regolamento 852/2004, potrà seguire tutte le direttive relative a questo aspetto.
I consumatori potranno quindi stare tranquilli visto che, ogni singolo prodotto, sarà in grado di offrire una sicurezza elevata in quanto in caso di trattamenti fitosanitari, questi saranno sempre registrati e controllati.

In sintesi il quaderno di campagna permette di:

  • seguire tutte le normative in merito alla produzione dei prodotti
  • offre sicurezza ai consumatori
  • è uno strumento di verifica alle autorità che devono effettuare i controlli sui vari prodotti.