La Toscana è famosa per essere luogo d’arte e di cultura, ma non solo: la sua terra rigogliosa e fertile, infatti, è famosa per l’agricoltura e per l’eccezionale qualità dei vini che la sua uva offre ai palati di tutto il mondo.
Sulle sue morbide colline, immersi in paesaggi mozzafiato, crescono vitigni spettacolari e rinomate cantine, sempre pronte ad accogliere i turisti e ad offrirgli impareggiabili degustazioni di vino. Dagli assaggi alla scoperta delle tecniche di produzione secolari, la Toscana non fa mancare proprio nulla agli amanti dell’enoturismo.

Per questo motivo, vi proponiamo 3 itinerari perfetti per scoprire le tradizioni ed i sapori delle campagne toscane.

Alla scoperta dei vigneti dell’Azienda Agricola Roccapesta

L’Azienda Agricola Roccapesta è da sempre sinonimo di qualità: esperta nel settore della viticoltura, Roccapesta ha come obiettivo la produzione di vini rossi dall’impareggiabile eleganza e bontà. Animata dalla passione per i vitigni autoctoni e per il rispetto dell’ambiente, l’azienda offre (oltre all’ottimo vino) interessantissime visite guidate ai propri vigneti. Prendendo appuntamento con i titolari, è infatti possibile girare entrambi i versanti dei vigneti che circondano la cantina aziendale: la visita permetterà agli amanti dell’enoturismo di ammirare la vecchia vigna del Calestaia, i vigneti da cui deriva il famoso vino Roccapesta, il vigneto del Pugnitello, il Syrah e il Petit Verdot. Si potranno inoltre scoprire di persona le differenze fra un vino naturale ed uno industriale, imparando come si tratta la singola vite: un’attenzione ai particolari fondamentale per rispettare le piante ed ottenere un vino di massima qualità. Vivere fra i vigneti, poi, è un’esperienza unica che il visitatore potrà sentire sulla propria pelle.

Dalle vigne alle cantine della Tenuta Podernovo di Tenute Lunelli

La bellezza dei percorsi di enoturismo non può non includere la visita ad una delle cantine più belle della Toscana: la Tenuta Podernovo, appartenente a Tenute Lunelli. La famiglia Lunelli, forte dell’esperienza di tre generazioni, possiede tre magnifiche cantine in altrettante regioni italiane: la Toscana è stata conquistata solo nel 2000, grazie all’acquisizione di Casale Podernovo, antico poggio di 40 ettari nel cuore delle campagne pisane. Ed è proprio a Terricciola che sorge la nuova cantina della Tenuta Podernovo: progettata dal famoso architetto Pedrotti e realizzata per rispettare la morfologia del luogo e del paesaggio, la cantina si inserisce in modo del tutto naturale nel contesto, interpretando in chiave moderna le architetture medievali tipiche del territorio toscano. Chiunque desideri può visitare questa meraviglia architettonica, dotata di un grande ottagono rivestito in pietra locale: gli amanti dell’enoturismo potranno assistere al processo di trasformazione del vino, guidati in una vera e propria fortezza dal sapore medievale che racchiude gli stupendi tesori dei Lunelli.

Una degustazione all’Azienda Agricola Baldetti Alfonso

Non sarebbe un tour toscano che si rispetti, senza la degustazione dei suoi meravigliosi vini: proprio per questo abbiamo scelto di concludere il nostro viaggio con un itinerario dedicato al palato. In questo l’Azienda Agricola Baldetti Alfonso è una delle più eccellenti: fortemente legata al territorio toscano, l’azienda è famosa in tutto il mondo per la viticultura e gli splendidi appuntamenti di degustazione che coinvolgono, ogni anno, numerosi gruppi di turisti (italiani e stranieri, soprattutto americani). Dopo aver scelto uno dei pacchetti, gli amanti dell’enoturismo potranno godersi una degustazione di vini unica nel suo genere: immersi in un ambiente mozzafiato, potranno degustare eccellenti vini, sempre accompagnati da taglieri di formaggi e salumi. Si consiglia di rimanere anche per pranzo: la degustazione sarà così impreziosita dai piatti tipici della tradizione toscana.